Zanni Giuseppe - Forcella Elio

Giuseppe Zanni, nasce a Roma nel 1937 da genitori abruzzesi di Atri (Teramo), “Diplomatico” a Parigi (1970-1977), addetto alla Rappresentanza italiana presso l’OCSE. Carriera internazionale a Bruxelles e Roma (1978-2002) presso la Commissione Europea, Docente universitario alla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Teramo e alla Scuola Superiore di Giornalismo  LUISS Roma (2003-2004). Avvocato. Grande Ufficiale al Merito della Repubblica italiana. Appassionato di musica, si mette alla ricerca di un personaggio di famiglia, che nei ricordi del padre era un compositore e direttore dell’Opera di Buenos Aires, da tutti dimenticato. Coinvolge l’amico Elio Forcella nell’indagine, che assume risvolti sempre più inquietanti. Da qui nasce il romanzo, il cui scopo è quello di rivalutare la figura di Rodolfo e sottrarlo all’oblio della storia.


Elio Forcella è nato nel 1953 ad Atri. Per oltre trent’anni ha coltivato la sua passione per il teatro, curando la regia e la messa in scena dei testi.  In qualità di autore ha conseguito numerosi premi nazionali e internazionali (tra i quali): Il Concorso Internazionale di Nuova Drammaturgia Italiana “E. De Filippo” - New York, 1999, promosso dallo speciale Dipartimento della Columbia University, la XXXI Edizione del Premio Internazionale Ennio Flaiano - Pescara 2004, la 55a Edizione  Premio Nazionale Vallecorsi - Pistoia 2006, il concorso  Autori italiani - Sipario, Milano, 2013.

Confronto (0)


Desaparecido in Do maggiore

Desaparecido in Do maggiore

Rubarono la sua vita e la sua musica, cancellarono la sua memoria - “Una consorteria perversa e malintenzionata, che manovra nell’ombra e conta più affiliati di una religione, decr..

19,00€

Vis. da 1 a 1 di 1 (1 Pagine)