• Ricerca e Musica
Alfred Cortot, nato a Nyon nel 1877, non dimostra fin da bambino, al contrario di quasi tutti gli altri grandi pianisti, alcuna particolare predisposizione per la musica, ma siccome i suoi genitori desiderano che diventi un compositore e un virtuoso, ci si mette d’impegno per accontentarli. Si trasferisce a Parigi quando ha nove anni, tenta l’ammissione nel conservatorio e viene respinto, ritenta l’anno dopo e ce la fa, percorre un cursus studiorum che solo alla fine si impenna verso posizioni di rilievo e si diploma a diciannove anni. Si reca subito a Bayreuth e non pensa ad una carriera di pianista ma di direttore, di direttore wagneriano, e nel 1902 corona questo suo sogno presentando per la prima volta a Parigi il Crepuscolo degli dei. L’impresa, artisticamente coronata dal successo, è però economicamente disastrosa, e Cortot, che se ne era assunta la responsabilità, si trova carico di debiti. Per saldarli ritorna a fare il pianista e sviluppa fino al 1914 una buona carriera internazionale, sia da solo che in trio con Jacques Thibaud e Pablo Casals. L’esplosione della sua fama avviene però nel dopoguerra con una serie di tournée negli Stati Uniti che lo rilanciano in Europa. Ha fondato nel 1919 una sua scuola e vi insegna, riprende a dirigere, tiene conferenze, pubblica saggi ed edizioni commentate delle opere degli autori che predilige. Durante la seconda guerra mondiale lavora intensamente per il governo di Vichy, procurandosi così l’accusa di collaborazionismo. Ripresa la carriera concertistica nel 1946, fino al 1958 ripercorre trionfalmente tutti i continenti e chiude la sua attività pubblica in un concerto a Prades con il vecchio compagno Casals. Muore a Losanna il 15 giugno 1962, poco prima di compiere gli ottantacinque anni. Discografia a cura di Luca Segalla
Leggi un estratto
Autore: Zicari Massimo (a cura di)
Caratteristiche
Anno di pubblicazione 2010
Collana Autonomo
Dati tecnici pp. 236 - f.to cm. 17x24
Tipo Cartaceo

Ricerca e Musica

  • 20,00€



Fai una domanda

Prodotti Collegati

A.S.S.U.R.D.O. - Ricognizione paradossale nella didattica musicale di ogni conservatorio

A.S.S.U.R.D.O. - Ricognizione paradossale nella didattica musicale di ogni conservatorio

Oltre 400 Quiz Nella Repubblica Sudeta, il Ministro dell’Alta Presunzione E Chi Ti Cerca invia un ispettore nei conservatori di stato. Comincia così il viaggio allucinante del pove..

20,00€

Notazione e grafia musicale nel XX secolo

Notazione e grafia musicale nel XX secolo

Nel XX secolo la notazione e la grafia musicale hanno avuto una trasformazione e un grado di elaborazione straordinari. Dai tempi di Guido D’Arezzo (intorno al 1030) l’evoluzione è..

49,00€

Ricerca e Musica (PDF)

Ricerca e Musica (PDF)

- Qual è il confine tra ricerca scientifica ed arte? - Ha senso che in un conservatorio si faccia ricerca scientifica? - Dovremmo allora paragonare il musicista al ricercatore? - E..

11,00€

MUSICA n. 203 - Febbraio 2009

MUSICA n. 203 - Febbraio 2009

 

Pablo Casals. Un violoncello che ci parla, un’orchestra che suona come un solo strumento - Parla David Hurley: una delle sei voci dei King’s Singers - Carlo Bergonzi: un canto che ..

10,00€