• Alfred Brendel. La tartaruga (PDF)
La plurisecolare storia del concertismo ha visto apparire vari fanciulli-prodigio che sono poi diventati grandi pianisti e vari altri che grandi non sono diventati, ed ha visto diversi adolescenti-prodigio che in genere hanno poi confermato tutte le promesse. Molto rari sono stati invece i, diciamo così, anziani-prodigio, i pianisti che dopo essere stati ottimi professionisti del concertismo sono diventati in età non più verde interpreti di portata storica. Il caso più noto è senza dubbio quello di Artur Rubinstein, superdotato pianista che solo quand’era ormai sulla settantina, dopo avere faticosamente conquistato e consolidato una posizione di grande spicco nel concertismo, non perdette l’ultimo treno per assicurarsi una analoga posizione anche nella storia dell’interpretazione. Alfred Brendel, nato nel 1931, si impose fin dal 1955 come un professionista solidissimo a cui una casa discografica poteva affidare grosse e gravose imprese, e che poteva apparire onorevolmente nelle sale da concerto di tutto il mondo. Ma solo dopo aver compiuto i quarant’anni egli cominciò a farsi veramente notare e solo quand’era oltre la cinquantina acquistò lo status di protagonista, di star. Nel 2008, al culmine della carriera, Brendel annunciò improvvisamente il ritiro dal concertismo e diede l’addio al suo pubblico con una tournée nei principali paesi da lui più frequentemente toccati. L’imponente massa del lascito discografico permette di seguire Brendel in tutta la sua evoluzione di artista, e la documentazione sonora è supportata anche da una tutt’altro che secondaria attività di saggista. Figura singolare, dunque, ma figura di assoluto rilievo che già fin d’ora può essere vista in una prospettiva storica, come ultimo episodio nella serie Grandi Pianisti della Zecchini Editore che, essendo stata aperta da Ignaz Jan Paderewski, copre più di cent’anni di storia dell’interpretazione. Discografia a cura di Luca Segalla
Autore: Rattalino Piero
Caratteristiche
Collana Grandi Pianisti
Dati tecnici pp. VIII+184 - f.to cm. 15x21
Tipo Ebook

Alfred Brendel. La tartaruga (PDF)

  • Autore: Rattalino Piero
  • Codice: 978-88-6540-070-8
  • Disponibilità: Disponibile
  • 11,00€



Fai una domanda

Prodotti Collegati

Alfred Brendel. La tartaruga (PDF)

Alfred Brendel. La tartaruga (PDF)

La plurisecolare storia del concertismo ha visto apparire vari fanciulli-prodigio che sono poi diventati grandi pianisti e vari altri che grandi non sono diventati, ed ha visto div..

11,00€

MUSICA n. 021 - Giugno 1981 (PDF)

MUSICA n. 021 - Giugno 1981 (PDF)

 

Intervista con Alfred Brendel. Gina Cigna. Nikolaus Harnoncourt. La musica nel Medioevo. Paganini. Wolfgang Sawallisch. Adolf Busch. Dinu Lipatti. Cortot-Schumann. Nat Schumann. Fe..

8,00€

MUSICA n. 123 - Febbraio 2001 (PDF)

MUSICA n. 123 - Febbraio 2001 (PDF)

 

Intervista Alfred Brendel. Speciale Béla Bartók: Castello di Barbablù, il pianoforte, i quartetti. Janet Baker antidiva. Le cantate di Bach Leggi un estratto Autore:..

8,00€

MUSICA n. 265 - Aprile 2015 (PDF)

MUSICA n. 265 - Aprile 2015 (PDF)

 

ALFRED BRENDEL. «Al passo con me stesso»: sessant’anni di incisioni discografiche - Colori sonori e teosofia: Scriabin 100 anni dopo - Quando l'utopia diventa arte: l'ascesi mistic..

8,00€